4 regole da seguire per il trattamento post peeling

Bellezza
04 novembre 2016
di

L’autunno è la stagione della rigenerazione ed è questo il momento giusto per i trattamenti rigeneranti di pelle e capelli. In questo periodo, infatti, è importante rinnovare la pelle con trattamenti esfolianti e peeling, che ci consentono di migliorarne il colorito della cute, levigandone la grana con un effetto di ringiovanimento e luminosità.

Esistono due tipologie di peeling: peeling chimico e peeling meccanico. Il primo utilizza l’effetto esfoliante di sostanze chimiche (ad esempio acido glicolico, acido piruvico, acido salicilico) mentre il secondo sfrutta l’azione meccanica che polveri o granuli (generalmente vegetali o minerali) hanno nell’eliminazione delle cellule morte degli strati superficiali della pelle.

Vantaggi del peeling

Benché si sia diffuso solo recentemente come trattamento per la pelle, il peeling viene utilizzato sin dall’antichità per levigare e migliorare l'aspetto della cute: sono numerose, infatti, le testimonianze finora pervenute dell’utilizzo del peeling nell’antico Egitto, nell’antica Grecia, nell’antica Babilonia fino ad arrivare in India.

Oggi il peeling viene utilizzato soprattutto nei casi di acne, cheratosi e invecchiamento cutaneo, cicatrici da acne, smagliature, rosacea, discromie, dermatite seborroica e radiodermiti per favorire il rinnovamento cellulare.

L’importanza di questo trattamento consiste in un’efficace azione sulla pelle attraverso diversi meccanismi, stimolando la rigenerazione cellulare (chiamata turnover) ed eliminando, in questo modo, le cellule morte dello strato superiore cutaneo. In tal modo, si permette alla pelle non solo di favorire il naturale ricambio cellulare, ma di eliminare anche le cellule danneggiate o comunque degenerate, sostituite da cellule epidermiche normali.

Altro vantaggio del peeling è la capacità di generare un’infiammazione in grado di attivare la produzione di collagene ed elastina della pelle. Tali sostanze, infatti, risultano fondamentali poiché, attraverso la stimolazione dei fibroblasti (cellule tipiche del tessuto connettivo, in grado di produrre le componenti della matrice extracellulare), ci consentono di ottenere un effetto rivitalizzante e di ringiovanimento della nostra pelle.

Trattamento post peeling: regole da seguire

Dopo un trattamento di peeling è fondamentale seguire alcune procedure e utilizzare determinati prodotti per garantire ottimi risultati a livello cutaneo. Il trattamento post peeling, infatti, è altrettanto importante.

In linea di massima, le regole da seguire per evitare disagi e complicanze sono 4:

  1. detersione della pelle con un prodotto detergente delicato, risciacquando con cura e molta delicatezza (evitando sfregamenti eccessivi che possono irritare la pelle trattata col peeling e utilizzando asciugamani soffici e morbidi);
  2. nei giorni successivi al trattamento, è necessario mantenere la cute costantemente protetta con un prodotto emolliente e lenitivo, da applicare con delicatezza per evitare irritazioni
  3. prendersi cura della pelle nei modi sopra descritti nei 12 giorni successivi al trattamento, fermo restando che il tempo di guarigione varia da persona a persona e in base al tipo di peeling effettuato
  4. evitare in modo categorico l’esposizione al sole o a lampade UVA – UVB nei 2 mesi successivi alla data in cui è stato effettuato il trattamento, soprattutto se avete una pelle scura o predisposta a iperpigmentazione.

Crema post peeling

Qualunque sia il tipo di peeling a cui intendete sottoporvi, sappiate che è sempre raccomandato l’uso di un prodotto con schermi e filtri solari protettivi, anche in casa. Un ottimo prodotto per prendersi cura della cute dopo un trattamento del genere è la crema post peeling Filorga Neocica, prodotto ad azione lenitiva per pelli delicate da utilizzare come trattamento post laser e post peeling.

La sua formulazione consente di inviare dei segnali forti alla cute per stimolare la lamina 5, una proteina fondamentale per la giunzione dermo-epidermica.

Filorga Neocica contiene al suo interno una micro alga resistente agli shock termici estremi e aumenta le difese cellulari contro lo stress. Questa crema presenta una consistenza fluida, che favorisce l’assorbimento senza massaggio.

La crema post peeling Filorga Neocica, in sostanza, aiuta la pelle a ritrovare rapidamente il suo comfort, recuperando subito un aspetto sano e armonioso. Va applicata da 3 a 6 volte al giorno sulla zona interessata, attraverso dei leggeri tamponamenti.

Alcune considerazioni

Il peeling è un trattamento che interessa direttamente la nostra pelle ed è importante rivolgersi sempre a specialisti qualificati, considerate le sostanze utilizzate e le zone del corpo da trattare: un peeling fatto male, infatti, potrebbe lasciare effetti a dir poco indesiderati sulla vostra pelle, ottenendo un risultato contrario a quello desiderato. Non meno importante è il trattamento post peeling, da effettuare con costanza, cura e con una crema post peeling adeguata affinché la pelle ritrovi il suo vigore.

Se avete domande sul trattamento post peeling, non esitate a contattarmi.

Torna all'archivio