Cosa causa e come si contrasta l’invecchiamento cutaneo

Bellezza
24 settembre 2015
di

L'invecchiamento cutaneo è un fenomeno biologico che riguarda tutti noi. Si tratta di un processo graduale, dovuto non solo al passare del tempo ma anche a caratteristiche genetiche, a fattori ambientali (come la luce del sole) e a diverse sostanze inquinati e nocive, assunte attivamente o passivamente (il fumo di sigaretta è un esempio lampante di sostanza nociva).

Ciò che caratterizza l’invecchiamento cutaneo è, soprattutto, una maggiore difficoltà dei tessuti a rigenerarsi: la rimarginazione di un taglio a un braccio, per esempio, avviene più velocemente nei bambini che in una persona adulta. Inoltre, con il passare degli anni diminuisce l’attività dei melanociti, che sono le cellule produttrici di melanina, un pigmento molto importante per il nostro organismo poiché protegge la pelle dai raggi UV.
Questo, associato all’aumento dell’intensita delle radiazione solari degli ultimi decenni, sta portando a un aumento dell’incidenza di melanomi e altri tumori della pelle in età avanzata.

Prima di approfondire l’argomento, è opportuno conoscere i diversi tipi di invecchiamento: istologico, relativo ed esteriore.

Invecchiamento istologico

Riguarda lo stato di funzionalità dei vari tessuti del nostro organismo e si manifesta con la riduzione dello spessore dell'epidermide.

Invecchiamento relativo

Riguarda la valutazione del grado di invecchiamento di apparati e organi: alcuni invecchiano prima, altri sono meno sensibili all'invecchiamento.

Invecchiamento esteriore

Riguarda soprattutto l’invecchiamento cutaneo ed è quello che più ci interessa in questo articolo: viene causato dall’invecchiamento degli organi interni ma anche dall’azione di elementi esterni come la luce del sole, gli agenti atmosferici e le condizioni ambientali.

Invecchiamento cutaneo dovuto a fattori ambientali

Il tempo scorre per tutti e non possiamo farci nulla: l’invecchiamento cronologico è un processo irreversibile a cui nessuno può sottrarsi. Possiamo, però, controllare l’invecchiamento cutaneo causato da fattori ambientali, tra cui riveste una particolare rilevanza il photoaging, provocato da una cattiva e prolungata esposizione alla luce del sole.

Altri fattori ambientali nocivi per la pelle sono le sostanze inquinanti presenti nell’aria o quelle che assumiamo in modo attivo o passivo, come fumo di sigarette, smog, alimenti insani.

Luce del sole e sostanze nocive sono cause di due elementi che influenzano in modo importante l’invecchiamento cutaneo: la formazione di radicali liberi e la riduzione degli enzimi con proprietà antiossidanti.

Analizziamoli meglio.

Radicali liberi

I radicali liberi, citati sempre più spesso in trasmissioni televisive o in spot e pubblicità dedicati al benessere, sono degli elementi chimici altamente instabili che, in presenza di altre molecole, hanno una elevata capacità di reazione che spesso provoca danni a elementi fondamentali per l’organismo come DNA e proteine. Tutto questo porta, nel caso specifico dell’invecchiamento cutaneo, a una perdita di elasticità della cute dovuta alla riduzione della sintesi del collagene, una delle macromolecole più importanti per la salvaguardia della cute poiché responsabile dell’elasticità e della tonicità della pelle.

Enzimi antiossidanti

Gli enzimi antiossidanti giocano un ruolo fondamentale nella salvaguardia della cute dall’invecchiamento: quando gli enzimi antiossidanti vengono inibiti da qualsivoglia reazione chimica, infatti, possono causare stress ossidativo, danneggiando o peggio ancora uccidendo le cellule. D’altro canto, in presenza di condizioni chimiche favorevoli, gli enzimi antiossidanti permettono ai sistemi enzimatici della cellula di neutralizzare i radicali liberi, preservando così la cute da un precoce invecchiamento.

Come rallentare l’invecchiamento cutaneo

Abbiamo visto, fin qui, gli elementi nocivi per la nostra pelle e le condizioni che li favoriscono. Vediamo, adesso, come contrastare l’invecchiamento cutaneo.

Un’esposizione non esagerata a fattori ambientali nocivi come luce del sole e fumo sono le soluzioni migliori per evitare un invecchiamento precoce della pelle. La prevenzione ottiene maggiori risultati quando viene combinata a trattamenti antiage (creme e integratori) ricchi di antiossidanti e vitamina C.

Attenzione alla scelta di integratori antiossidanti.

Un buon integratore antiossidante presenta le seguenti caratteristiche:

  • non deve contenere conservanti artificiali o edulcoranti;
  • meglio se sottoforma di capsule molli, per favorire la deglutizione, la stabilità degli antiossidanti e facilitare l’assimilazione di tutti i componenti (oltre a migliorare la digeribilità delle capsule);
  • deve contenere antiossidanti, per l’appunto;
  • deve essere confezionato in modo da non ossidarsi;
  • deve essere stato oggetto di studi clinici che ne abbiano certificato l’efficacia.

Integratore antiossidante: Revidox capsule con Stilvid

Qui a Lapharma consigliamo spesso l’utilizzo di un integratore antiossidante che presenta tutte le caratteristiche elencate nel precedente paragrafo: si tratta di Revidox capsule con Stilvid, uno dei migliori integratori anti age presenti sul mercato e maggiormente utilizzato per contrastare l’invecchiamento cutaneo.
Sul sito ufficiale di Revidox, sono presenti link a studi clinici effettuati sul prodotto dal National Center for Biotechnology degli Stati Uniti, liberamente consultabili.

Cos’è Stilvid

Una piccola ma doverosa precisazione: molti mi chiedono cosa significhi la parola Stilvid, che viene sempre affiancata alle capsule Revidox: si tratta un composto brevettato, ottenuto da un processo di produzione che rende l’estratto di Vitis vinifera più ricco di Resveratrolo, elemento che svolge una potente azione antiossidante nell’organismo umano.

 

Banner Revidox capsule per contrastare l'invecchiamento cutaneo

 

Conclusioni

Abbiamo analizzato gli elementi che velocizzano l’invecchiamento cutaneo, un processo biologico irreversibile a cui non possiamo sottrarci ma che è possibile rallentare, per preservare la bellezza di viso e corpo dallo scorrere del tempo.

Vi ricordo ancora una volta che la prevenzione è uno dei migliori rimedi che abbiamo a disposizione per affrontare sfide come l’invecchiamento della pelle, ma in nostro aiuto accorre anche la medicina moderna con preparati e integratori anti age la cui assunzione diviene obbligatoria per preservare l’elasticità della pelle.

Se avete bisogno di chiarimenti e informazioni su come trattare l’invecchiamento della cute, non esitate a chiedermi una consulenza personalizzata via chat (la trovate in basso a destra del sito) o inviando una e-mail all'indirizzo paola@lapharma.it: la risposta è assicurata.

Torna all'archivio