Uso del ciuccio: 5 miti da sfatare subito

Mamme e bambini
04 marzo 2016
di

L’uso del ciuccio nei neonati è un argomento che spesso genera discussioni e pareri discordanti tra di loro. Tutti i neo genitori avranno sentito, almeno una volta, frasi del tipo “Perché non dai un po’ il ciuccio al bambino per calmarlo?” oppure “Sempre quel ciuccio! Gli si rovinano i denti!”.

Insomma, per un genitore alle prime armi diventa difficile capire come deve essere utilizzato il ciuccio. Niente paura: sfatiamo subito 5 falsi miti sull’uso del ciuccio nei neonati.

1. Il ciuccio distrae il bambino dall’allattamento

Falso!

Se siete tra quei genitori che temono che il ciuccio venga percepito dai bambini come un surrogato del seno materno, state pure tranquilli. Una ricerca scientifica pubblicata sul Journal of Pediatrics ha dimostrato che l’uso del ciuccio non interferisce con lallattamento: quando questo è ben avviato, e comunque dopo le due settimane, il ciuccio non ne influenza la durata né tanto meno confonde il tuo bambino, il quale sarà perfettamente in grado di distinguere il succhietto dal seno materno e il momento del pasto con quello del relax.

2. Il ciuccio rovina bocca e denti

Falso!

Uno dei falsi miti sul ciuccio è la sua presunta dannosita per bocca e denti. Anche in questo caso, non c’è niente di vero: i succhietti di nuova generazione sono progettati in modo tale da non arrecare danni a denti, bocca e palato. I ciucci ortodontici e anatomici sono quelli da preferire: al contrario di ciò che si pensa, essi non solo aiutano il corretto sviluppo e funzionamento mandibolare e dentario ma favoriscono anche la suzione e la deglutizione.

Secondo gli esperti, fino al 24° mese di vita l’uso del ciuccio non comporterebbe alcun rischio per bocca e denti, ma è consigliabile sospenderlo anche prima qualora il suo uso intensivo dovesse essere causa di problemi.

3. Il ciuccio è un vizio

Falso!

Una delle principali accuse rivolte alle mamme che ricorrono all’utilizzo dei succhietti è quella di viziare i loro bambini: se è vero che il succhietto va usato con moderazione e non deve essere la soluzione per risolvere ogni pianto e capriccio, è anche vero che, con il tempo, ogni mamma impara a comprendere il pianto del suo bimbo (soprattutto in caso di fame, sonno, irrequietezza) e trova la soluzione giusta per ogni esigenza, ricorrendo all’utilizzo del ciuccio solo quando il bimbo ne ha effettivamente bisogno. In tal modo, le mamme saranno capaci di far calmare e rilassare i bambini, facilitando così il loro addormentarsi.

4. Il ciuccio è da evitare nel periodo della dentizione

Falso!

Lo spuntare dei primi dentini può essere particolarmente fastidioso per il bambino. In questi casi l’uso del ciuccio può rivelarsi un sollievo per il piccolo che, mordicchiandolo o addentandolo con le gengive, può trovare conforto e alleviare il senso di fastidio dovuto all’infiammazione.

L’unica accortezza da avere è quella di sostituire il ciuccio non appena siano visibili i primi segni di usura, per evitare che si possano staccare pezzi di tettarella che potrebbero risultare pericolosi per il bambino.

5. Usare ciucci della misura più piccola, anche quando il bambino cresce, riduce il rischio di malformazioni del palato

Falso!

Esistono succhietti adatti ad ogni età: si differenziano per forma e dimensioni e sono studiati per adattarsi alle specifiche esigenze dei bambini. Per i primi mesi di vita, è più indicato un ciuccio di dimensioni e peso ridotti, con una forma in grado di favorire la suzione; nei mesi successivi, potete utilizzare succhietti un po’più grandi e più facili da impugnare, anatomici e progettati per appoggiarsi perfettamente tra palato e lingua senza correre il rischio che il bambino riesca ad infilarlo troppo in bocca, correndo pericolosi rischi.

Conclusioni

Al contrario di quanto spesso molti neo genitori pensano, l’uso del ciuccio può essere un prezioso alleato di bambini e genitori per evitare notti insonni.

Il ciuccio aiuta il bambino ad addormentarsi serenamente. L’attività di suzione, innata per ogni bimbo, stimola la produzione di serotonina, un ormone in grado di regalare una sensazione di calma e tranquillità. Ciò spiega perché l’uso del ciuccio conforta e rassicura i vostri bimbi durante la notte, procurando loro sensazioni piacevoli. La sola raccomandazione che mi sento di farvi è quella di utilizzare ciucci prodotti con materiali certificati e da marchi affidabili.

Se avete delle domande o volete condividere la vostra esperienza sull’utilizzo del ciuccio, inviatemi una e-mail a info@lapharma.it e sarò ben lieta di rispondervi e condividere con voi altre informazioni.

 

Torna all'archivio